BIOGRAFIA

Alba Gonzales è nata a Roma da madre siciliana, ma di origine spagnola e greca, e da padre spagnolo.

Vive e lavora tra Pietrasanta e Roma.

Ha cominciato a dedicarsi alla scultura con continuità all’inizio degli anni Settanta, con l’intenzione di restituire nel modellato la plasticità dei movimenti della danza da lei praticata con vera passione a livello professionale.

Dopo gli esordi di figurazione tradizionale, ha subito il fascino delle materie (pietre, tufi, marmi) indirizzando l’esperienza verso forme di stilizzazione del corpo, per coglierne e di interpretarne la valenza simbolica, la valenza ritmica e la suggestione totemica.

Nel 1978 in seguito all’invito del critico Giorgio Di Genova ad esporre nella Piazza del Duomo di Pietrasanta la sua prima opera monumentale in bronzo (Rassegna Scultori e Artigiani in un Centro Storico) avvia un’assidua frequentazione del laboratorio del marmo di Sem Ghelardini con il quale manterrà poi sempre collaborazione ed amicizia.

Il lavorare con i bravi scalpellini della Versilia, anche dopo la scomparsa prematura di Sem, a Pietrasanta, con quelli dello studio di Giorgio Angeli a Querceta o del laboratorio di Carlo Nicoli a Carrara, il veder crescere le proprie opere accanto a quelle dei più importanti e riconosciuti Maestri della scultura contemporanea ( Moore, Marino, Cesar, Noguchi, Adam, Signori, Cascella, Consagra, Penalba e altri, provenienti da ogni parte del mondo) sono state per lei occasioni straordinarie di approfondimento delle tecniche e delle poetiche del fare scultura e anche della conoscenza di se stessa.

L’evolversi della personalità e della creatività di Alba Gonzales è venuta articolandosi secondo alcune tematiche particolari. Sino al 1985 ha privilegiato la dialettica della struttura con figurazioni antropomorfe che sondano in modo originale il senso del mito arcaico e del meccanicismo moderno

Dal 1986 è il tema ” Amori e Miti “, che tutt’ora in divenire, si arricchisce di nuove, importanti opere a testimonianza del fascino che la cultura mediterranea continua ad esercitare.  Contemporaneamente un altro tema sollecita la risposta scultorea di Alba Gonzales alla condizione esistenziale, ” Sfingi e Chimere “, ovvero la bestia che è dentro di noi, in una drammatizzazione e teatralizzazione della forma di figurazione fantastica con forti componenti erotico – oniriche.

Nel 2006 è stata invitata nella Basilica Palladiana a Vicenza alla mostra storica “ Da Martini a Mitoraj ”La scultura moderna in Italia 1950/2000. Ha esposto in numerosissime occasioni sia in Italia che all’estero, in personali all’aperto a Roma (Via Veneto, Piazza di San Lorenzo in Lucina, via del Babuino), Fregene, Pietrasanta, Cortina d’Ampezzo, San Quirico D’Orcia, Jesolo lido, Vittorio Veneto, Marina di Pietrasanta (Parco della Versiliana).

Nel 2011 è invitata da Vittorio Sgarbi alla Biennale di Venezia (a Roma palazzo Venezia). Partecipa alla collettiva a Capo D’Orlando “L’Arte e la Donna”. Alla mostra-scambio culturale “Italia-Turchia” a Istanbul; alla I Biennale di Montone (Pg); alla I Biennale di Scultura presso Villa Torlonia a Roma.“L’Ala del Mito” è il titolo della personale tenutasi in Luglio e Agosto dal Palazzo Mediceo al Centro Storico di Seravezza (Lu).

Nel 2012 l’Associazione “Amici di via Giulia”, presieduta da Paola Cipriani, la invita ad esporre sei opere nell’Oratorio del Gonfalone. A Pietrasanta ha esposto a Piazza del Duomo nella collettiva “Homo Faber” e presso Pianeta Azzurro Versilia con la personale “Tra Sogno e Ironia”. A Carrara ha esposto presso il Palazzo dell’Autorità Portuale) in occasione del “Premio La Lizza”. Partecipa in Settembre al “XXXIX Premio Sulmona”, e la Galleria Sifrein (Parigi) le offre una personale di grandi opere nel verde di Valprey (Le Mans). Viene invitata fuori concorso ad esporre alla IV edizione del Premio Internazionale “Limen Arte” a Vibo Valentia.

Nel 2013 a Pietrasanta, presso il Chiostro di S.Agostino, per “Scultura Donna”; al Forte dei Marmi, presso il Museo Guidi e l’ Hotel Logos con “Indagine su Emozioni al femminile” di E. Frediani; a Roma, presso la sede della Banca d’Italia, tra “15 artisti di due generazioni” a cura della galleria d’arte Tartaglia e del Prof. G. Di Genova ; “Le mitiche creature di Alba Gonzales sul Fiume” su invito della manifestazione “Lungo il Tevere….Roma” tra Giugno e Agosto con Opere Monumentali in bronzo. “Strong Woman” si è tenuta presso lo Spazio Sculpture Art di Margherita Serra a Matera da Luglio a Settembre a cura di Maria Selene Sconci. A Gubbio espone in Settembre con lo scultore Andrea Roggi nella mostra “Percorsi di Vita” al Chiostro di San Pietro. “Psychomito” è il titolo della sua antologica alla Biennale Spoleto International Art Fair dal 20 Settembre al 16 Ottobre a cura dei Prof. G.Puntelli. Nel Museo Arte e Scienza di Milano in Ottobre si è tenuta la mostra “Otto maestri a confronto”.

Nel 2014 (29 marzo-18 maggio) a Ravello “Amor Maris”: I MITI SCOLPITI a cura della Fondazione Ravello.

Alba Gonzales realizza le sue opere in marmo nei laboratori di Pietrasanta e Carrara. Per le fusioni in bronzo si avvale delle più importanti fonderie artistiche di Pietrasanta, Verona, Vicenza e Faenza.

Nel 2015 (dal 10 al 30 giugno 2015) a Milano  “L’Arte e il Tempo”, evento ufficiale di EXPO in Città presso il Palazzo dei Giureconsulti, in via dei Mercanti (angolo Piazza Duomo). “L’Arte e il Tempo” è l’official event di Expo in Città, ideato da Giulia Sillato e

“Forma Mentis” di Alba Gonzales Martedì 4 Agosto l’inaugurazione alla Chiesa di S. Maria dei Laici a Gubbio. Forma Mentis, questo il titolo della mostra personale della nota scultrice
Alba Gonzales, che inaugurerà a Gubbio, presso la Chiesa di Santa Maria dei Laici, martedì 4 agosto alle ore 18.00, organizzata e promossa dal Polo Museale Diocesano di Gubbio, a cura di Catia Monacelli.

Dal 4 agosto al 30 agosto Gubbio PG Mostra personale Alba Gonzales a cura di Catia Monacelli Chiesa di santa Maria dei Laici

Alba Gonzales: 40 ANNI DI SCULTURA

In Italia e all’estero per la sua capacità di trasformare il marmo e il bronzo in straordinarie sculture monumentali a toccare le emozioni della vita che vedono l’uomo ancorato all’universo della storia e dei miti e allo stesso tempo fisso sul proprio destino dove si intrecciano drammi, passioni, tormenti e speranze, Alba Gonzales per i suoi 40 anni di attività è stata invitata a esporre una personale a Pietrasanta.

In questa città in provincia di Lucca affascinante e ricca di tradizioni, cui l’artista è profondamente legata, a partire dal prossimo 9 agosto 2015 sarà possibile ammirare le sue opere dense di mistero e bellezza site presso la galleria Spazio Nobile, Galleria Pianeta Azzurro Versilia.

Nel 2016 Palazzo dei Giureconsulti in Piazza Duomo a Milano Si inaugura sabato 19 settembre, presso il Museo Pianeta Azzurro di Fregene, “L’Anima e i Sensi”, mostra a cura del critico Giammarco Puntelli, che vede protagonisti il pittore milanese Davide Foschi e la scultrice romana Alba Gonzales.

 Art&trA Dicembre 2016/Gennaio 2017 – Yumpu 22 gen 2017 – Anno 9° – Dicembre 2016 / Gennaio 2017 … “Scissione” trittico – 2016 – estrusione su tela – cm .50 x 150 – collezione privata … quel gennaio del 1880, e invece la … Luzi (Castello di Firenze, 20 ottobre … Torna a Vicenza, dopo 4 secoli, “La Trasfigurazione. di Cristo” … Marcello Pietrantoni, Alba Gonzales.

 

Nel 2017 Venezia, 18 febbraio – 18 marzo Palazzo Zenobio Art Walk 2017

Mostra d’arte Contemporanea allestita nella splendida cornice di Palazzo Zenobio, sede degli eventi della Biennale. Curata da Loredana Trestin e organizzata da Anna Rita Boccolini e che vede quale direttore artistico il Prof Alfredo Pasolino, nasce dalla collaborazione artistica di due realtà culturali: Divulgarti Consulting di Genova e Associazione Artistica” I2colli” di Terni. Un invito a staccarsi dall’ordinario per ritrovare nuove emozioni viaggiando nei diversi linguaggi proposti dall’arte che entra negli orizzonti del pensiero umano tra ricordi e desideri, attese e malinconie attraverso importanti nomi del panorama artistico contemporaneo.

Firenze, 01 Aprile – 15 Giugno Il cammino dell’uomo tra arte e fede

La Fondazione Giovanni Michelucci di Fiesole partecipa alla mostra “Il cammino dell’uomo tra arte e fede”, presentando alcuni progetti di spazi sacri disegnati dal grande architetto.

Giovanni Michelucci, nel suo secolo di vita, ha operato in tutti i campi della progettazione, dall’architettura al paesaggio. Una particolare felicità Michelucci ha sempre mostrato quando ha potuto disegnare opere che avessero un valore importante per la vita collettiva e proprio nella progettazione di edifici religiosi Michelucci ha raggiunto alcuni dei vertici più rilevanti del suo lavoro.

Le chiese di Michelucci, dalla piccola chiesa di Collina a Pistoia alla grande chiesa di Longarone, sono sempre state immaginate come architetture aperte, come luoghi del pregare insieme, ma anche dello stare insieme, del ritrovarsi in uno spazio comune, del riconoscersi come comunità attiva, operante.

Anche l’opera più minuscola, la piccola cappella militare sulle rive dell’Isonzo, nei dintorni di Caporetto in Slovenia, il primo edificio realizzato da Michelucci nel 1916, mostra questo carattere di apertura alla comunità e alla natura. La minuscola costruzione può contenere appena un altare e la chiesa vera e propria è quindi al di fuori, nella scalinata e nei campi che la circondano, dove si radunano i fedeli, all’aperto. Allo stesso modo le chiese più grandi sono architetture aperte alla città e al paesaggio: la chiesa di San Giovanni Battista, costruita nel 1964 sui bordi dell’autostrada nei dintorni di Firenze, è una grande tenda posta all’incrocio delle strade, destinata ai fedeli raccolti nell’aula, ma anche ai cittadini del mondo, agli uomini e alle donne materialmente e spiritualmente in cammino.

Montecatini, 22 Aprile – 30 ottobre Terme tettuccio

Bomarzo, 01 giugno – 25 giugno Mostri e Mostruosità presentazione Scultura in bronzo di Alba Gonzales, “Shut up” – Quante volte una donna nell’arco della sua vita, in tutte le lingue e nei toni più diversi si sarà sentita dire: stai zitta!!! A volte si sarà ribellata, ma più spesso avrà finto, annientando gli altri sensi, mascherando il suo volto ma non le lacrime, che non ha potuto trattenere mai.

Santa Severina, 14 luglio Pitagora

Sabbioneta, 29 luglio – 30 settembre Infinity (collettiva) “Infinity”, grande rassegna collettiva a cura del Prof. Giammarco Puntelli e del Prof. Gianfranco Ferlisi, nella quale si assisterà ad un percorso culturale dove verranno esaminate otto modalità di interpretazione, in altrettanti gruppi di artisti, cui emergeranno dualismi e antitesi per un cammino avvolgente e coinvolgente nel quale lo spettatore potrà perdersi e ritrovarsi in una danza di temi e colori.
Tra gli artisti in mostra sarà possibile trovare anche una accurata selezione, da noi compiuta per l’occasione, di due grandi artisti della nostra galleria, Sergio Scatizzi e Giuseppe Menozzi.
Scenario dell’evento, che si aprirà il 29 luglio e si concluderà il 3 settembre, sarà il Palazzo Ducale di Sabbioneta, piccola bomboniera nel mantovano che ben si presta ad accogliere i vari scenari proposti nell’esposizione, e per accentuare la suggestione l’orario di inaugurazione sarà alle 21:00.Catalogo pubblicato da Editoriale Giorgio Mondadori.

Pietrasanta, 3 agosto Mostra collettiva al Palazzo Panichi di Pietrasanta

Milano, 10 ottobre Biennale di Mi, II Millennio a cura di Vittorio Sgarbi

Venezia, 27 ottobre – 15 novembre Mostra collettiva 57° Biennale di Venezia.

Lo SPOLETO PAVILION presentato dal Prof. Vittorio Sgarbi e organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, si terrà dal 27 ottobre al 15 novembre, presso il prestigioso Palazzo Grifalconi Loredan, ubicato in calle della Testa 5369 (a pochi passi dalla Basilica dei SS. Giovanni e Paolo) conosciuto come la storica sede dell’atelier della stilista Roberta di Camerino, che aveva importanti amicizie come quella di Salvador Dalì e della stilista Coco Chanel.

L’esposizione si terrà in concomitanza della 57esima Biennale d’Arte e avrà il contributo del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, dell’Assessore della Regione Veneto Elena Donazzan, di Alberto d’Atanasio direttore del Museo Modigliani e di Veronica Ferretti funzionario del Museo Michelangelo Buonarroti.

 

Malpensa Fiere, 24 novembre – 26 novembre Mostra Mercato “Anima Mundi” Una seconda iniziativa speciale è Anima Mundi, mostra mercato d’Arte moderna e contemporanea, un invito a riscoprire la funzione originaria dell’Arte: etica, spirituale, rivolta al benessere fisico e animico degli esseri umani. A Tisana si vive anche il grande Cinema con la proiezione del coinvolgente documentario Food ReLOVution di Thomas Torelli che terrà anche una Conferenza.

Pietrasanta, 9 Dicembre Galleria Nag. L’Arte è capacità di procurare emozioni e la fruizione dell’Arte è un momento di crescita culturale, un’esperienza formativa, un arricchimento del bagaglio conoscitivo.

Attualmente è in corso un passaggio dallo “story telling” allo “story sharing” come dicono gli anglosassoni, cioè dalla fruizione di un racconto attraverso l’arte, ad una condivisione e partecipazione dell’arte.

Noi siamo per l’arte che racconta, siamo ancora “legati” alla Colonna Traiana, grande invenzione dell’Imperatore Romano di raccontare le sue gesta militari ai posteri.

Parliamo di artisti e di arte tradizionale, siamo infatti distanti dalle forme più svariate di arte concettuale degli anni Sessanta e ancora più lontani dalle molteplici espressioni dell’arte multimediale che, utilizzando la tecnologia digitale, coinvolge sì fasce di popolazione mondiale sempre più ampie, ma nel contempo le allontana dalla condivisione dello stesso spazio che determina il coinvolgimento tattile e visivo con l’opera d’arte. La pittura racconto bidimensionale, la scultura narrazione che prende volume, l’architettura, in questo caso, guscio, contenitore che consente la fruizione e il godimento emozionale delle arti figurative classiche

Firenze, 16 Dicembre Galleria Arts in Via Porcellana

 

Nel 2018 Benevento, 5 Gennaio Mostra collettiva “StregArti”  

Milano, 25 gennaio Libreria Bocca alla Galleria Vittorio Emanuele II

Firenze, 01 Marzo Palazzo Medici Riccardi di Firenze Mostra “Genius”

Milano, 07 Marzo Mostra DamArs la donna nell’arte al Museo Dell’Arte e Scienza

Gambellara (VI), 21 Marzo Guerra o Pace a Palazzo Trentini di Trento

Orvieto, 12 Maggio Mostra collettiva “Ogni Pensiero Vola”

Palermo, 25 Maggio Mostra “Miti Mediterranei” Fondazione Whitaker Parco di Villa Malfitano

Asolo (TV), dal 06 Giugno al 15 Settembre Mostra personale “Sguardi (In)Opportuni

Fregene, 06 Ottobre Premiazione Annuale al Museo di Fregene “Maschere Nude”

Pietrasanta (LU), 09 Dicembre Mostra collettiva di Arti Figurative Presso Real Collegio a Lucca

 

 

INTERVISTE

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca